BIG BENCH SCALVINA - PANCHINA GIGANE N° 96 DELLA VAL DI SCALVE

BIG BENCH SCALVINA - PANCHINA GIGANE N° 96 DELLA VAL DI SCALVE

Finalmente sono riuscita a realizzare un desiderio che avevo da molto tempo, le conoscete le BIG BENCH e la loro storia?

E’ ormai da un paio d’anni che rincorro il sogno di vedere una panchina gigante dal vivo, almeno dal 2017 quando facendo un tour in moto nelle Langhe non sono riuscita neanche a vederne una, capita di continuare a sbagliare strada!!! E da li dopo qualche annetto, finalmente anch’io ho visto la mia prima BIG BENCH.

Ma cos’è una Big Bench e chi ha avuto questa brillante idea? Le Big Bench sono delle panchine giganti, nate dall’estro e dalla genialità di Chris Bangle, designer, che insieme al suo gruppo, per valorizzare territori poco conosciuti al turismo, si è inventato questa bizzarra ma fantastica idea.  Le panchine giganti sono nate in Piemonte, nelle LANGHE, ma ben presto si sono diffuse anche in altre regioni (LOMBARDIA, VENETO, EMILIA ROMAGNA E TOSCANA). La maggior parte delle panchine sono dislocate nel territorio piemontese, ma segue alla grande la Lombardia. Le Big Bench, non nascono con scopi di lucro, il loro unico intento è quello di valorizzare il territorio dove vengono installate e devono avere delle caratteristiche ben precise: panorama (poste in punto panoramici), le panchine giganti devono essere costruite da artigiani e volontari che con donazioni private danno vita alla panchina gigante (no fondi pubblici), devono avere dei colori specifici ed esiste anche un passaporto dove raccogliere tutti i timbri delle panchine giganti, maggiori informazioni e dettagli le trovate sul sito ufficiale: http://bigbenchcommunityproject.org/

Detto ciò, ora possiamo presentarvi la BIG BENCH96, la panchina gigante SCALVINA, il destino ha voluto che fosse la nostra valle del cuore a mostrarci quest’opera. Essa si trova in VAL DI SCALVE, nell’abitato di SCHILPARIO.

Il suo colore ROSSO e GIALLO spicca nel bellissimo prato verde dove è stata adagiata, all’inizio del paese su di una collinetta dove poter ammirare un bellissimo panorama sulla VAL DI SCALVE. Ben visibile il massiccio della PRESOLANA e il comprensorio sciistico di Colere. Gli abitati di Vilminore e Vilmaggiore di Scalve e l’abitato di Schilpario e la sua montagna il PIZZO CAMINO (per citare i più famosi e conosciuti).

Ma per raggiungere questa meraviglia e tornare un po bambini o forse meglio dire come dei LILLIPUZZIANI, dobbiamo raggiungere l’abitato di Schilpario, ultimo paese della val di Scalve prima di salire su verso il passo del Vivione. Facilmente raggiungibile in 2 ore di macchina dalle zone di Milano e limitrofe, percorrendo la val Seriana, poi proseguendo le indicazioni per Clusone e poi passo della Presolana da qui scendere in val di Scalve fino a giungere a Schilpario.

Come scritto dal portale ufficiale di Schilpario di seguito il link: http://www.valdiscalve.it/sport-e-divertimento/big-bench-val-di-scalve/ potete lasciare la vostra auto presso i parcheggi nella zona centrale di Schilpario (P.zza Cardinal Angelo Maj) e percorrere a ritroso via Torri fino a quasi inizio paese e prendere per via Soliva (strada alla vostra destra in salita), proseguire lungo quest’ultima (troverete le indicazioni con delle frecce rosse che vi indicano il percorso) da qua la strada fa una curva a destra percorrete ancora un tratto di strada e davanti a voi vedrete una piccola stradina posta a fianco di una abitazione, abbandonate la carrozzabile e prendete quel minuscolo sentiero, seguitelo, fino a superare le abitazione e proseguite lungo il sentiero circondato dai prati fino a giungere all’opera. Scendete i gradini creati per rendere meno difficoltosa la discesa ed eccoci arrivati, in 10 minuti o poco più di cammino finalmente la nostra PRIMA PANCHINA GIGANTE.

 

E’ scontato dirlo, ma i bambini rimarranno davvero meravigliati dalla grandezza della panchina, vorranno salire e non scendere più. La nostra piccola si è divertita ad arrampicarsi, a guardare il panorama, insomma non voleva più andare via, se fosse per lei, ancora adesso sarebbe li seduta. E voi non sarete da meno, si rimane davvero stupiti di fronte alla grandezza di questa panchina e come da protocollo il risultato finale è stato centrato, perché se non fosse stato per la panchina gigante penso che nella mia vita non avrei mai saputo e tanto meno percorso quel sentierino che ti porta ad ammirare un panorama e un paesaggio davvero meraviglioso. Purtroppo come potete vedere dalle foto, non siamo stati molto fortunati con il tempo, poco male, la giusta scusa per tornare ad ammirare il panorama seduti la sopra.

 

Come accennato prima, le panchine giganti sono davvero numerose, qua in Lombardia ne abbiamo davvero un bel po da scoprire, la maggior parte sono dislocate in valle Camonica, il team di Lombardiaforkids, ha fatto un grandissimo lavoro e ha creato un bellissimo articolo che voglio condividere con voi, dove raccontano di tutte le panchine giganti dislocate in Lombardia, spiegando posizione e come raggiungerle:http://www.lombardiaforkids.it/panchine-giganti-lombardia-dove-trovarle, un ottimo spunto per future escursioni.

Ma dato che siamo in argomento panchine giganti e bambini, passando dal passo della Presolana, anche li troverete una panchina gigante ad attendervi, questa non fa parte del circuito Big Bench, ma è sempre un piacere arrampicarsi su queste enormi panchine ed ammirare la Presolana da un punto di vista insolito (qua il nostro racconto che parla della salita alla baita Cassinelli e tappa alla panchina gigante: http://liberiinnatura.it/2019/08/28/baita-cassinelli-ai-piedi-della-presolana-con-i-bambini/ )

Ma tornando a Schilpario, la panchina gigante è una delle tante possibilità per ammirare le bellezze di questo luogo, dopo aver scoperto la panchina gigante, ci siamo diretti nella bellissima pineta appena fuori l’abitato di Schilpario lungo la strada che conduce al passo del Vivione, dopo aver superato il campo da calcio poco più avanti alla vostra destra troverete una strada asfaltata che scende verso la pineta seguite la strada dove in fondo troverete parcheggio ed ecco il luogo perfetto per i bambini, ci troviamo nella pineta delle Paghere, una bellissima pineta, dove nei prati circostanti troverete diverse postazioni gioco con scivoli, altalene, piccole palestre di roccia, ed un bellissimo torrente che scorre ai margini dei prati ed un area pic-nic.

 

Ma se i vostri bimbi hanno voglia di avventura allora la cascata del VO’, è il luogo giusto dove portarli, una facile camminata che termina con una bellissima cascata, saprà sorprendervi! Ecco il nostro racconto, noi l’abbiamo affrontato in e-bike partendo dall’abitato di Colere, ma vi ho specificato anche i dettagli per chi raggiunge la cascata a piedi.

http://liberiinnatura.it/2019/07/13/alla-cascata-del-vo-pedalare-con-i-bambini/

Schilpario offre moltissime e bellissime escursioni dalle più semplici che vi ho condiviso in questo racconto, fino ad altre più impegnative che vi racconterò passo dopo passo.

Magari un giorno ci ritroveremo seduti sulla stessa panchina.

A presto

Chiara – LiberiInNatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *