TREKKING CON I BAMBINI ALL'ALPE VAGO (LIVIGNO)

TREKKING CON I BAMBINI ALL'ALPE VAGO (LIVIGNO)

Eccoci  tornati nella bellissima Valtellina, precisamente nel piccolo Tibet, la nostra amata Livigno. Un luogo davvero straordinario, dove natura e sport si intrecciano allo shopping frenato dei turisti di passaggio.

Livigno con i suoi 1.816 m slm  è una meta ideale 365 giorni all’anno, stupenda in ogni stagione, in inverno vanta un vasto comprensorio sciistico e nelle altre stagioni, infinite possibilità di trekking.

Oggi ve ne raccontiamo uno semplicissimo, adatto anche ai più piccoli e sopratutto fattibile anche con passeggino da trekking. Vista la sua facilità e la tempistica breve, è l’ideale in caso si ha poco tempo, ma non si vuole rinunciare a fare quattro passi, o in caso di giornate incerte tra la pioggia e il sole e sopratutto se si hanno bambini piccoli alle prime esperienze di cammino in montagna. Mettiamoci in cammino, l’Alpe Vago ci attende.

…I PASCOLI DELL’ALPE VAGO VISTI ALL’INIZIO DELLA CARROZZABILE…

Raggiungere l’alpe Vago è davvero molto semplice, dall’abitato di Livigno prendiamo la strada che conduce al passo della Forcola (valico alpino che mette in comunicazione l’Italia con la Svizzera nel periodo primaverile inoltrato, fino all’autunno circa) e raggiungiamo il parcheggio n° 8 (cartello P8), il parcheggio sterrato si trova alla nostra sinistra (parcheggio gratuito) e da qui parte la carrozzabile per l’alpeggio, una grossa freccia in legno con scritto “ALPE VAGO – prodotti tipici- produzione propria” vi indicherà la strada da seguire. Già dal parcheggio si intravede la sagoma della malga e nei pascoli sottostanti la strada, potrete ammirare le mucche al pascolo. La carrozzabile, una strada sterrata larga , in piano, vi condurrà all’alpe Vago, nel periodo di giugno potrete ammirare tantissime specie di fiori sui prati circostanti.

 

Dopo aver percorso il rettilineo sterrato in compagnia del suono dei campanacci delle mucche , la strada fa una leggera curva a sinistra, non badiamo alla deviazione alla nostra destra che conduce al passo della Forcola, passiamo sopra un piccolo ponticello di legno dove sotto scorre il torrenta Acqua Granda (che nasce in val Ursera vicino alla Forcola di Livigno) e percorriamo l’ultimo tratto di strada in leggera salita che ci conduce all’Alpe Vago (1.998 m slm).

L’ALPE VAGO è una bellissima malga, circondata da stupendi prati in fiore all’imbocco della VAL NERA, qua una sosta mangereccia è d’obbligo, non potete rinunciare al loro “CESTINO DEL CONTADINO” un vero e proprio cestino contenente i loro prodotti a KM ZERO (salame, slinzeghe, formaggi d’alpeggio, ricotta fresca).  Appagante alla vista, ma soprattutto al palato, il tutto circondato da cime maestose, prati in fiore e il suono dei campanacci delle mucche, che creano la cornice perfetta a questa splendida malga, poi mettici la simpatia e la cortesia del personale, il successo è garantito.

 

Oltre alla possibilità di pranzare, nell’area esterna,  è possibile acquistare i loro prodotti a km zero, così da portare a casa con voi i sapori autentici dell’ALPE VAGO.

Dopo esserci gustati il nostro CESTINO DEL CONTADINO, ora diamo spazio alla piccola di casa, per divertirsi e svagarsi un po’, alla malga troverete oltre che il “SALTA SALTA”, due bellissime altalene ricavate dal legno, un’attrazione irresistibile per i bambini.

Dopo il riposo, siamo pronti per riprendere il cammino, avendo due alternative: la prima, ripercorrendo la strada dell’andata, oppure compiere un giro ad anello, fino a ritornare al parcheggio.

La nostra scelta ricade sul giro ad anello, così da avere un immagine complessiva del territorio,  e scoprire nuovi luoghi. Superiamo l’alpe Vago e attraversiamo il ponte in legno dove scorre il torrente che scende dalla Val Nera e proseguiamo il nostro cammino lungo la carrozzabile tra bellissimi prati in fiore e corsi d’acqua che scendono dalle montagne, una vera calamita per i bambini.

 

Proseguiamo sempre lungo la carrozzabile, in una bellissima vegetazione, tra prati in fiore e pini mugo, fino a giungere ad un area attrezzata per il pic nic (alla nostra destra), da li la strada scende con un paio di tornanti, proseguiamo fino a superare una grande abitazione alla nostra sinistra e poco più avanti ci congiungiamo alla strada che arriva dal parcheggio P7 (che si trova poco più sotto dell’alpe Campaccio) svoltiamo a sinistra, attraversiamo il ponticello e proseguiamo in salita fino a giungere al nostro punto di partenza. Salutiamo le mucche al pascolo e riprendiamo la via del ritorno verso Livigno.

 

Come scritto sopra, l’itinerario è alla portata di tutti, soprattutto non richiede ore di cammino, vi basterà poco più di un ora per compiere il giro ad anello, poi dipende da quante fermate fate lungo il percorso, con i bambini, si perde il conto. In alpeggio è possibile acquistare prodotti di loro produzione, inoltre l’azienda Alpe Livigno, oltre a gestire la malga Vago, gestisce anche l’agriturismo Alpe Mine che si trova nella meravigliosa valle delle Mine. I loro prodotti potrete trovarli oltre che in malga, anche presso il loro spaccio in via Dali Mina, 132 A Livigno oppure in centro Livigno in via Plan, 93 H, di seguito il link per avere maggiori informazioni: http://www.alpelivigno.it/

N.B.: nel 2020 abbiamo compiuto il giro ad anello partendo dal PARCHEGGIO P8 a piedi, invece quest’anno, abbiamo raggiunto la malga in E-BIKE, partendo dal centro di LIVIGNO, pedalando sulla comoda e stupenda pista ciclabile, passando per l’Alpe Campaccio e percorrendo un tratto di strada, per congiungerci alla strada sterrata parallela al PARCHEGGIO P7, un’idea originale e divertente, che sicuramente sarà apprezzata dai bambini.

Di seguito alcune foto della nostra escursione all’ALPE VAGO….

navigate_before
navigate_next

 

A presto

Chiara – LiberiInNatura

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *