ASINOTECA: LA MAGIA DEL NATALE CONTADINO

ASINOTECA: LA MAGIA DEL NATALE CONTADINO

Un luogo magico, fatto di paglia e di fieno, pieno di buste e letterine da tutto il mondo, fatto di orologi che scandiscono il tempo per prepararsi alla notte del 24 dicembre, ogni orologio, un ora diversa per ogni paese, per ogni continente.

E poi tanti giochi, un gran fermento, per riuscire a terminare tutto in tempo e non deludere nessun bambino.

Un piccolo orticello, che si prende cura personalmente. Una cucina, molto sobria, sul tavolo latte e biscotti, ne va ghiotto. La sua stanza un grande letto semplice ma accogliente.

Ma avete capito di chi sto parlando?

Di quel il simpatico omone, dalla lunga e folta barba bianca, con un grosso pancione e le guance paffutelle, vestito di rosso, il suo colore preferito. Ogni anno non manca l’appuntamento con tutti i desideri dei bambini del mondo e se guardi bene sotto l’albero troverai il segno del suo passaggio.

E si è proprio lui: BABBO NATALE

Per questo periodo a ridosso del Natale, Babbo Natale, ha deciso di trasferirsi dal freddo Polo Nord, alle temperature più miti della Brianza, in una fattoria, chiamata ASINOTECA, buffo nome, il motivo è subito spiegato, sono proprio gli ASINI, i principali animali della fattoria. Ci troviamo nel cuore della Brianza nel paese di Bellusco, dove Cinzia la titolare gestisce con passione e amore questa attività. E nel periodo dell’avvento, apre le porte del suo grazioso mondo, in un’ambientazione davvero suggestiva, tra paglia e fieno e vecchi vagoni ferroviari, prende vita IL TRENO DI BABBO NATALE.

Curiosi di sapere com’è siamo andati alla scoperta di questo magico mondo, ad attenderci Cinzia e i gli Elfi che stanno sistemando le ultime cose prima dell’arrivo di Babbo Natale.

Ecco pronti ad accogliere tutti i bimbi nell’ufficio postale di Babbo Natale, carta da lettere e pennarelli colorati, bisogna scrivere la magica letterina con i nostri desideri. Timbro e francobollo e siamo pronti ad imbucare i nostri sogni.

Proseguiamo incuriositi, cosa ci sarà dietro quella tenda….peluche, giochi, pacchetti regalo…ma si è proprio la fabbrica di giocattoli di Babbo Natale. Gli Elfi sono al lavoro per terminare gli ultimi dettagli, ormai il tempo è agli sgoccioli.

Ma Babbo Natale, quando non è impegnato con i sogni dei bambini, cosa gli piace fare, provate a indovinare!!! Molto semplice, ha un orto di cui si prende cura e poi le amiche renne, da accudire e quando può si prende cura degli amici asini.

Ma cosa bolle in pentola? Chissà cosa stanno preparando di buono gli amici Elfi per Babbo Natale, sul tavolo latte e biscotti sono già pronti per il suo arrivo, è un grande golosone.

E anche la sua camera da letto è pronta.

Ora manchi solo TU!

 

La visita però non è ancora terminata, in una fattoria, sai quante cose si possono fare!! E allora pronti a tuffarvi nella piscina di fieno, bambini scatenatevi a rotolarvi nel fieno, capriole, salti e tanti bei sorrisi e risate scoppiano sulle facce dei bambini.

Ma attenzione bambini, siete richiamati all’ordine, il capo Elfo, ha in serbo per voi una sorpresa. Su un tavolone, tutto è pronto per mettere alla prova le vostre abilità da artista. Legno, colla, feltro, sonagli…pronti per fare il vostro personalissimo addobbo di Natale.

Ed ora??? Che si fa…ma siamo in una fattoria, le mucche non mancano, ed è proprio ora di dargli la pappa, forza bambini, c’è tanto fieno e le mucche ne sono golose e poi tutti a ripulire la stalla dal fieno perso per strada!!!!

Ma se siamo in una Asinoteca gli asini dove sono? Ci sono, ci sono, ed eccoli, con il loro dolce musetto, a richiamare l’attenzione, per un gesto dolce, una coccola, una carezza sul loro morbido manto.

Ormai siamo quasi giunti al termine della nostra permanenza in Asinoteca, ma prima di salutarci, Cinzia ci invita su una delle sue meravigliose carrozze è tempo di viaggiare con la fantasia, bambini tutti in carrozza si parte!!!

Inizia la narrazione, un racconto di Natale…Cheplero l’asino che salvò il Natale.

…ASINOTECA…

La visita in Asinoteca, ci ha lasciati davvero stupiti, non solo i bambini curiosavano con stupore le diverse ambientazioni create, anche noi adulti siamo rimasti davvero affascinati, un ambiente molto semplice, ma curato in ogni minimo dettaglio. Un qualcosa di nuovo, mai visto prima.

Cinzia e il suo staff, hanno dimostrato una grande gentilezza e una grande capacità di coinvolgimento. Al termine di tutte le attività i bambini hanno ricevuto una bustina contenente del fieno, per la notte di Natale, anche le renne ne sono ghiotte.

Nel weekend di novembre, quando siamo stati noi, Babbo Natale, non era ancora arrivato, perché stava terminando le ultime faccende al Polo Nord, ma con l’arrivo di dicembre, lo troverete ad attendervi con tutta la sua magia.

Di seguito vi lascio il link dove troverete tutte le informazioni sulle date e orari e il numero di telefono da contattare per prenotare la vostra visita in Asinoteca, i costi e come raggiungerla.

A presto….

http://asinoteca.it/natale_in_asinoteca/

navigate_before
navigate_next

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *