PEDALATE D'AUTUNNO: BAITA CORNETTO PEDALANDO CON I BAMBINI AI PIEDI DELLA PRESOLANA

PEDALATE D'AUTUNNO: BAITA CORNETTO PEDALANDO CON I BAMBINI AI PIEDI DELLA PRESOLANA

L’autunno ormai entrato nel vivo, continua a concederci giornate davvero meravigliose, con cieli tersi e un sole caldo e di certo con queste giornate, non si perde occasione per andare alla ricerca di nuovi itinerari.

Oggi vi portiamo con noi alla scoperta della Baita Cornetto situata a 1.526 m di altitudine sull’omonimo monte ai piedi del massiccio della Presolana.

Un itinerario davvero semplice, sia per tempistica, che per tracciato, lo rende una meta ideale per le famiglie, che vogliono trascorrere una domenica tra i monti.

BAITA CORNETTO

La Baita Cornetto, si trova in Alta Val Seriana, poco prima di raggiungere il passo della Presolana (valico che collega la medesima valle con la Val di Scalve). L’itinerario parte subito dopo l’hotel Spampatti, lungo la strada provinciale che sale verso il passo della Presolana.

Davanti all’hotel vi è un parcheggio sterrato, in alternativa se non trovate posto, poco più sopra, sulla vostra destra troverete un grande spiazzo, anch’esso sterrato dove lasciare l’auto (parcheggi liberi non a pagamento).

Noi essendo in e-mtb e non avendo trovato posto in nessun posto libero nelle zone limitrofe, abbiamo parcheggiato l’auto in località Donico (alla partenza degli impianti sciistici e della pista di bob estiva) e da li siamo risaliti lungo la salita che ci immette sulla strada provinciale verso il passo della Presolana, davanti all’hotel svoltiamo a sinistra e procediamo lungo via Cassinelli. All’inizio della via un cartello indicante i vari sentieri che si posso percorrere da li, ci indica Baita Cornetto 50 minuti. In e-bike il tempo di dimezza infatti in 25 minuti raggiungiamo la nostra meta.

VISTA LUNGO IL SENTIERO SUL MASSICCIO DELLA PRESOLANA

Iniziamo la nostra pedalata lungo la strada verso la Baita Cornetto, un breve tratto di asfalto e poi inizia lo sterrato, una breve discesa su terreno un po sconnesso e proseguiamo quasi in piano lungo la strada, la pedalata è resa agevole dal fondo omogeneo. Alla nostra destra la Presolana e alla sinistra la bellissima pineta del passo, i suoi impianti, il monte Scanapà con la sua croce e qualche parapendio a dipingere il cielo. Nella zona troviamo ancora qualche pascolo di mucche e qualche asinello.

La strada ora prosegue nel bosco, svolta leggermente sulla destra e il fondo torna ad essere sconnesso, in leggera salita, poco più avanti troviamo il bivio per la baita Cassinelli, noi manteniamo la sinistra, superiamo un brevissimo tratto con fondo molto irregolare e proseguiamo lungo la strada sempre all’interno del bosco, sempre in leggera salita, percorriamo due tornati, piano piano la pendenza aumenta, ma non è mai esagerata, abbandoniamo il bosco e la vista si riapre sulla vallata circostante, superiamo il bivio per la malga Corzene e proseguiamo sempre dritti lungo la strada. Rientriamo nel bosco e affrontiamo uno dei tratti con maggior pendenza, una salita costante, che ci porta nuovamente fuori dal bosco, ormai non manca molto, un tratto cementato ci permette di pedalare agevolmente ed eccoci giunti ormai nell’ultimo tratto, un saliscendi, fino a portarci all’ultimo strappo finale. Quest’ultimo tratto abbiamo spinto le e-bike a mano, da qui in poi gli ultimi 200/300 sono tutti in piano.

IL TRATTO PIU’ IMPEGNATIVO

Ed eccoci finalmente giunti in prossimità della malga Cornetto e dell’omonima baita. La baita è gestita da volontari, quindi non sempre risulta aperta, alla partenza viene segnalato l’apertura o la chiusura della stessa.

IL TRATTO FINALE

Visto l’ottima temperatura e il panorama che questo luogo regala, è risultato una meta ideale per un ottimo picnic immersi nella natura. A disposizione troverete diversi tavoli dove consumare il pranzo al sacco. Intorno dei bellissimi prati per prendere il sole e per un ottima penichella, e noi visto che è autunno ci siamo divertiti a giocare con le foglie cadute dagli alberi.

LA VISTA DALLA MALGA CORNETTO

Oggi abbiamo pranzato con vista sul paese di Bratto, con vista sul Monte Pora e sul monte Scanapà, vista sulla Presolana e sul passo, lo sguardo sconfina nella meravigliosa val di Scalve con le cime del Pizzo Camino, che altro dirvi, uno spettacolo del genere non capita tutti i giorni e quando la tua bimba di due anni e mezzo ti dice WOW a me piace molto molto, allora sai di aver fatto centro.

PRANZO CON VISTA

Ora voglio che siano le foto a raccontare questo luogo che davvero ci ha colpito, nella sua semplicità racchiude una grande bellezza.

navigate_before
navigate_next

Spero di avervi convinto a visitare questa piccola meraviglia nell’alta Val Seriana, e perché non provare come noi in e-bike, il tracciato non risulta impegnativo, solo dei brevissimi tratti è possibile che dobbiate spingere la e-bike a mano, certo, poi dipende dalle capacità di ognuno.

Ora vi lascio alcune info utili ad organizzare la vostra escursione:

La Baita Corentto, si trova in alta Val Seriana, lungo la strada che conduce al passo della Presolana, ci troviamo nella provincia di Bergamo. L’itinerario parte di fianco all’hotel Spampatti, davanti allo stesso o poco più sopra trovate i parcheggi gratuito dove lasciare l’autovettura.

Si parte da una quota poco inferiore ai 1.297 m del passo della Presolana per raggiungere quota 1.526 della Baita Cornetto, quindi siamo intorno ai 200 metri di dislivello.

Per chi affronta l’itinerario a piedi, le tempistiche danno 50 minuti, il trekking è davvero semplice e non presenta nessuna difficoltà, assolutamente adatto alle famiglie, anche se si tratta di una strada sterrata, da evitare il passeggino da trekking, per la presenza in alcuni punti di ghiaia che renderebbero davvero difficile la spinta del passeggino, quindi zaino porta bimbo. Portate con voi l’acqua perchè lungo il percorso non ne troverete e pranzo al sacco, perché la baita non sempre risulta aperta.

Per chi invece è curioso e vorrebbe provare il tracciato su due ruote, le tempistiche sono di circa 25 minuti, con un e-bike con pedalata assistita, la sola andata sono 5km dal punto dove siamo partiti noi (località Donico), l’itinerario non presenta grandi difficoltà tecniche, solo in un paio di punti, io personalmente ho spinto la l’e-bike, ma per una mia personale insicurezza, per il resto è stato un vero divertimento, sopratutto la discesa.

Di seguito trovate i vari link che possono risultare utili nella programmazione della vostra gita e nel caso vogliate noleggiare un e-bike:

http://www.presolanaskiebike.it

http://www.visitpresolana.it/

http://www.valseriana.eu/

A presto con altri itinerari Liberiinnatura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *